Prenota
ita
ita

Camogli

Il porticciolo con le sue barche variopinte, la palizzata multicolore delle case arrampicate, la tradizione marinara ancora fiorente: così ci si ricorda di Camogli, la “Città dei Mille Bianchi Velieri”, e se ne sente la nostalgia quando si è lontani.
Il Centro storico si sviluppa intorno al porto, con la Chiesa Parrocchiale, il Castello del Dragone sull’antica “Isola” (o “il Giorgio” com’è chiamata affettuosamente), e le belle case decorate. La terrazza del Castello offre un’incantevole vista sul porto e sulle viuzze della città vecchia.

Ed è nei “carruggi” in prossimità del porto che si rivede spesso l’immagine della Vergine, figura molto cara alla popolazione ed alla tradizione camogliese.

Dal porticciolo, affollato dalle barche dei pescatori e dai battelli turistici che solcano le acque alla volta di S.Fruttuoso, ha inizio la passeggiata a mare. Si tratta di via Garibaldi, ricca di bar e ristoranti dove sostare per sorseggiare un caffè o assaggiare la cucina ligure, contemplando il luccichio del mare.

Chi ama la vita a contatto con la natura può passeggiare sul promontorio di Portofino, caratterizzata da un’eccezionale campionario di vegetazione.
Da Ruta a S.Rocco, troviamo invece la cosiddetta "Passeggiata della Quiete". Chi non se la sente di arrivare fino a Ruta a piedi, può partire da lì, e, percorrendo una strada in piano, raggiungere S.Rocco, la sua chiesina ed il suo splendido panorama.
Una focaccetta e poi, se si è in forze, ci si può incamminare per uno dei sentieri che portano a Portofino Vetta oppure Punta Chiappa e S.Fruttuoso.

In primavera si svolgono anche le manifestazioni più note,come i falò di S.Fortunato e la Sagra del Pesce.

D’estate l’ampia spiaggia di Camogli è irresistibile. Per chi non vuole trascorrere tutta la giornata sdraiato sulla sabbia, immancabile è una gita in battello a S.Fruttuoso oppure un giro del Golfo Paradiso (nei sabati estiti, è organizzato un romantico viaggio notturno verso Genova.)

A luglio si celebra la festa del Cristo degli Abissi a San Fruttuoso, mentre ad agosto il mare si copre di lumini galleggianti per l’omaggio alla Stella Maris. E chi ama gli animali non perda il Premio Fedeltà del Cane nella suggestiva località di S.Rocco.

Per chi ama camminare, inutile dire che da Camogli ci sono passeggiate meravigliose, che regalano scenari di ineguagliabile bellezza. Ecco alcuni nostri suggerimenti:

Camogli- S.Rocco-Camogli- Punta Chiappa
Camogli-Pietre Strette- San Fruttoso
Sentiero dei tubi

 

COME ARRIVARE DALL’HOTEL DORIA A CAMOGLI:

In Auto:
Prendere l ‘Autostrada A12 uscire a  Recco, da lì seguire le indicazioni per Camogli.
In alto, vicino alla Stazione Ferroviaria, ci sono dei posteggi a pagamento.

In Treno:
Consigliamo di spostarsi con il treno, poiché i posteggi non sono molti. Direttamente dalla Stazione di Cavi di Lavagna o dalla vicina Lavagna, con un treno locale, in 30 minuti si raggiunge Camogli.

In Battello:
Purtroppo, non ci sono battelli che arrivano a Camogli direttamente da Sestri Levante o Lavagna, mentre da lì, ci sono battelli che conducono a San Fruttuoso – Punta Chiappe – o anche fino a Genova – Porto Antico o Cinque Terre. Trovate tutte le informazioni riguardanti linee e orari direttamente sul sito: http://www.golfoparadiso.it/